Friday, 19 January 2018

Italiani non benvenuti in GB? I cittadini europei sono tutti uguali!



Mi credete quando vi dico che leggere commenti sotto i post britannici su Brexit mi deprime davvero?? Ma una cosa che mi deprime persino di piu' e' leggere i commenti di italiani sotto ai post (in italiano) che riguardano l'Inghilterra. 

L'esempio (triste) di oggi e' che un attacco xenofobo verso un italiano sulla metro di Londra ( leggi qui ) e' stato preso al volo da diversi razzisti italiani per dire cazzate su una situazione (#Brexit) in un paese di cui non conoscono niente. E sapete perche'? Perche' tanti di questi razzisti votano per M5S o la Lega e non possono ammettere che la Brexit e' la piu' grossa cazzata mai fatta da un paese europeo (nel programma politico di entrambi i partiti c'e' l'uscita dall'Europa).

Thursday, 18 January 2018

E il dilemma continua... Ma i soldi? Espatrio e false aspettative



N.B.: Se siete suscettibili a parolacce, non proseguite la lettura….


Da quando ho letto l'articolo di Roberta http://asaperloprima.altervista.org/tutti-dare-consigli-soldi/, ho improvvisamente cominciato a vedere le storie di espatrio dall’Italia, e verso l’Italia, con una prospettiva nuova. Mi si sono aperti gli occhi… Forse questa fase di analisi comincia ad emergere dopo anni che siamo in un paese straniero e il famoso prosciutto sugli occhi vorremmo tutti che fosse San Daniele così ce lo potremmo almeno mangiare…. Oppure è il fatto che la domanda principale del post viene spesso scansata da tutti i bloggers che si occupano di espatrio o viaggi.
E la stessa domanda adesso mi sorge spontanea quando leggo storie di espatrio: Ma i soldi? 

Perchè la gente descrive le proprie esperienze di migrante senza mai puntualizzare dove trovano le finanze per fare scelte di quel tipo? Un esempio: in tempi recenti, spesso sono stata attaccata da altre italiane o italiani in GB che mi sto inutilmente preoccupando, che Brexit in fondo sarà ok per tutti (tornerò su questo punto dopo), che sono negativa e invece loro sono ottimiste/i sul futuro, e altre amenità che non sto a menzionare.

Ora… un vecchio detto toscano ‘della nonna’ chiarisce la cosa:
Coi quattrini si fanno ballare anch’ i’ burattini

Tuesday, 16 January 2018

Protect the Forests, Protect the Earth - Earth's Day 2018 fundraising

Before the Christmas holidays 2017, my friend Maria (Lee Pace Italy’s admin) and I discussed the possibility of starting a project to raise funds for an environmental cause. 

As we were inspired by the work of Lee Pace regarding the forests of this planet (with Conservation Internation Foundation), we decided to launch a fundraising page to protect them.

As it is written in the page itself, forests are the ‘Lungs of the Earth’. And Earth is something all mankind shares: if we protect the forests, we also protect the planet and all living creatures inhabiting it, ‘us’ included.
All of us should feel involved in this. Like it happens with climate change, any major event on the Earth affects everyone, not only people inhabiting the area where the event happened. Destruction of the forests effects the global production of oxygen, threatens the natural habitat of several animal species, causes major disasters as floods or landslides, and many other horrifying consequences. Is it worth it? Well, NO.

Saturday, 6 January 2018

It's finally over! Now what?


Many of you, who followed me around the web, already know I was attending a degree course. I did it half part-time / half full-time, so the result was that it took me about 4 yrs and a half to complete it. 
It would have been less long if Brexit hadn't happened, because I plunged in a depression right close to dissertation time last year (I self-suspended from studies to 'regroup and heal' for about 5 months).

Well, it's over. Dissertation done! No more study for... I have no idea, maybe.. 5 minutes? 
Hahaha
Oh well, my body struggles to be busy but my mind cannot stop 'working'!! I am writing a book, writing my scripts, writing for my Creative Writing course and learning modern Greek!

However, at this point, I am forced to think about my future.
What I really want to do? I cannot add 'when I grow up' because I am well beyond that age where mistakes can be made.
And that's awful, isn't it? Knowing that a choice could bring awful consequences without the possibility of seeing it undone. And this thought makes me very nervous.
Of course, I am trying to find a job... that will start in April, as in March I will be in Greece. Is that even feasible? 


Featured Post

La Brexit per Italiani...Un pasticciaccio di enormi proporzioni

Come molti di voi ormai sapranno, ho recentemente dovuto spostare il blog da Wordpress a Blogger, per via di un macello creato da Wordpress ...

Most Popular Posts